Maniglioni antipanico Firenze a norma CE

Maniglioni antipanico a norma CE, i migliori modelli per garantire una corretta via di fuga in caso di pericolo.

Il 18 febbraio 2013 è scaduto il termine ultimo per le aziende al di sopra dei 5 dipendenti soggette a controllo dei vigili del fuoco, per le uscite di emergenza e in particolare, per la sostituzione di serrature e porte.

 

Questi dispositivi devono possedere determinate caratteristiche per garantire il mantenimento della loro funzionalità. Quindi, devono essere conformi alle norme UNI EN 179 (maniglioni antipanico) e UNI EN 1125 (maniglie/piastre a spinta), come disposto in origine dal decreto legge D.M del 3 Novembre 2004.

 

Ovviamente, questi dispositivi devono essere muniti del marchio CE (indicatore di conformità del prodotto ai requisiti essenziali di sicurezza).

 

Maniglioni antipanico a norma CE e decreto 3 Novembre 2004

Tale norma prevede l’uscita di emergenza con azione meccanica tramite maniglia o barra a spinta orizzontale per raggiungere un’uscita di sicurezza o una via di fuga.

 

Se i locali non sono aperti al pubblico e se ospitano meno di 9 persone, l’installazione dei maniglioni antipanico a norma CE non è prevista. Mentre, se il locale ha una capienza che va da 9 a 25 persone, si dovrà disporre di maniglia o piastra a spinta. Se il locale privato ha una capienza superiore a 25 persone dovrà essere costituito da maniglione antipanico.

 

Se i locali sono aperti al pubblico con capienza fino a 9 persone, si dovrà disporre di maniglia o piastra a spinta. Se il suddetto locale ospita più di 9 persone, la legge prevede l’installazione del maniglione antipanico.

 

Il datore di lavoro, all’inizio della giornata lavorativa, deve assicurarsi che le porte di emergenza non siano chiuse a chiave e che le suddette si aprano con facilità tramite spinta. Tutte le porte d’uscita devono rimanere chiuse durante l’orario di lavoro.

 

Maniglione antipanico a norma CE Fast Push Pad

Il modello di maniglione antipanico a norma CE Fast Push Pad è una soluzione che ci propone CISA, completa e facile da istallare. Si tratta di dispositivi disponibili in vari colori e modelli. Prevedono un sistema di installazione modulare, piastre di montaggio, supplementi regolabili, carter per un aggancio rapido e finitura ottimale. La gamma comprende due modelli, uno a chiusura centrale e uno a chiusura triplice ed è certificata secondo la normativa EN.

 

Maniglione antipanico a norma CE Prestige

Un altro valido maniglione antipanico a norma CE è il Prestige, sempre di CISA. Nello specifico, è un maniglione da applicare che presenta un desingn moderno e compatto. Allo stesso tempo, è robusto e si adatta a tutti i tipi di ambiente. Anche questo è semplice da applicare e prevede un’ottima resistenza alla corrosione grazie alla sua barra in acciaio inox e carter in acciaio verniciato. È perfetto da installare in tutti quegli ambienti che necessitano di maniglioni particolarmente durevoli. Il Prestige è un maniglione certificato secondo la normativa EN 1125, nonché marcato CE.

 

Maniglione antipanico a norma CE Fast Touch

Altro maniglione antipanico CISA che vale la pena menzionare è il Fast Touch, con serratura antipanico integrata che impedisce l’ingresso di terzi, ma allo stesso tempo, consente una rapida uscita. È un modello molto versatile, disponibile in ogni modello e colore ed è certificato secondo la normativa EN 1125.

 

Maniglione antipanico a norma CE Fast Flow

Concludiamo la nostra lista dei migliori maniglioni antipanico a norma CE con il Fast Flow di CISA. Stiamo parlando di un sistema di apertura antipanico con un maniglione triplice e chiusura centrale, che garantisce la massima stabilità di chiusura con catenaccio invisibile. Non è presente alcuna bocchetta e nessun ostacolo. La scelta ideale per ambienti con accesso su ruote.